La Polizia, i Carabinieri, la Guardia di finanza, sono entrati nel Porto Internazionale di Trieste (e possono farlo solo su richiesta della Autorità portuale) e sono usciti con le camionette con i cannoni idranti nel tentativo di disperdere lo sciopero dei portuali.